Barbaresco DOCG Pajoré

È il nuovo Barbaresco prodotto nei nostri vigneti, che arricchisce la collezione dell’azienda affiancando il Barbaresco Argè, Il Barbaresco Rizzi- Fratìn, il Barbaresco Riserva Nervo Vigna Giaia.
Il suo valore non è solo nell’ espressione di un cru rinomato del comune di Treiso, uno dei 4 paesi che rientrano nella DOCG, ma anche affettivo. Esce infatti a 40 anni esatti dalla prima etichetta di Barbaresco prodotto dalla Cantina Piazzo, millesimo 1979.
Il nome è dato dalla cascina che è posta al centro di questo vigneto, probabilmente riferito al cognome del suo vecchio proprietario Peirolero, dialettalizzato poi in Pajoré.
Da questo vigneto, ricco di calcare e argilla e quindi povero di nutrienti, si ottengono frutti in quantità limitata ma ricchi di aromi e profumi. Sono proprio
questi a dare al Barbaresco Pajorè
un’impronta così elegante.

Formati disponibili: 75 e 150 cl

Vigneto: Pajorè nel Comune di Treiso
Composizione: 100% Nebbiolo
Epoca di vendemmia: prima decade di ottobre
Vinificazione e maturazione: pigiatura dei
grappoli, fermentazione e macerazione in
vasche di acciaio. Il vino evolve almeno 9 mesi in piccole botti di rovere cui segue un periodo di alcuni mesi in bottiglia coricata in cantine interrate.
Gradazione alcolica: 14,5%
Colore: rosso rubino intenso con riflessi tendenti al granato.
Profumo: intenso e complesso, con note floreali di rosa e sentori vinosi e lievemente speziati. Balsamico ed elegante.
Sapore: fruttato in apertura poi
asciutto e tipicamente tannico, strutturato
e con finale lungo ed appagante.
Abbinamento: secondi piatti di carne di buona struttura o a base di selvaggina e formaggi di media e lunga stagionatura.

Vigneti di provenienza